Le pulizie di primavera del compressore BALMA

Ogni anno arriva il momento delle pulizie: liberare armadi con il cambio stagione e pulire a fondo raggiungendo gli angoli più remoti della stanza. Come la tua casa, anche il compressore ha bisogni di interventi di manutenzione costanti, in cui i diversi componenti vengono puliti e il loro status controllato ad hoc.

Sottovalutare la manutenzione può portare a situazioni inaspettate e rotture improvvise. Al contrario, interventi di manutenzione costanti contribuiscono ad allungare la vita del prodotto, arrivando addirittura a durare per molti anni e funzionare per molte più ore.

Le attività da svolgere durante la manutenzione sono svariate. Balma offre una lista completa delle attività per gli interventi di manutenzione, riportando, in alcuni casi, anche la loro frequenza annuale.

Ecco la lista completa delle attività di manutenzione

  1. Monitorare la tensione in ingresso, che deve rimanere entro determinati limiti per evitare spiacevoli avarie.

  2. Controllare perdite di aria e fluidi, attraverso apposite apparecchiature ad ultrasuoni assieme ad tecnico specializzato.

  3. Esaminare i differenziali nel tuo filtro, se il divario tra PSI in entrata e in uscita è elevato, è bene procedere con un controllo approfondito.

  4. Verificare la temperatura, evitando che il compressore si surriscaldi e che, quindi, veda ridursi la sua efficienza.

  5. Assicurare solo vibrazioni positive: i livelli di vibrazione su motore, uscite d’aria e pompante devono rispettare il grado di vibrazione standard.

  6. Prelevare campioni di olio, possibilmente ogni trimestre: eccessiva sporcizia o presenza di pezzi di metallo sono un segnale significativo per cui cambiare l’olio. 

  7. Scrutare le tubazioni e le prese d'aria, in quanto, se sporche o intasate, possono causare danni al compressore.

  8. Operare una pulizia di fondo, partendo dai dispositivi di raffreddamento fino alle punte di giuntura. La pulizia va eseguita almeno un paio di volte all’anno.

  9. Sostituzione della pompa dell’olio, da cambiare completamente almeno ogni 1.000 ore, o, se possibile, già ogni 500 ore di utilizzo.

  10. Controllo primaverile del filtro del compressore, che permette al compressore di operare sempre al massimo della sua efficienza. Una diminuzione delle prestazioni, infatti, comporta un aumento dell’energia consumata.

  11. Eseguire una manutenzione delle opzioni di spegnimento, anche quelle che, secondo il manuale del compressore, si avviano in caso di arresto di sicurezza integrate. 

Le pulizia di primavera del compressore possono contribuire ad evitare spiacevoli scoperte. È buona norma creare un piano di manutenzione del proprio compressore, per evitare avarie e garantirsi sempre una performance efficiente. 

Se hai già riscontrato delle anomalie nel tuo compressore, o necessiti di parti o attrezzature corrette per la manutenzione, non attendere ulteriormente.